Secolo Novo Giovanni Biatta Millesimato 2009

residuo zuccherino <2gr/lt
Vitigni utilizzati Chardonnay in purezza
Sistema di allevamento Guyot a 90/100 cm da terra.
Sesto d’impianto 2,5×0,85 m
Densità d’impianto 4.000/4.500 piante/ha
Resa uva per ettaro media circa 80 q.li per ettaro.
Selezione delle uve in vigna con raccolta manuale in cassette di massimo 18 kg. Uve provenienti esclusivamente dal nostro vigneto de La Santissima di Gussago.
Vinificazione in bianco, per gravità e senza una pressatura meccanica. Si ottiene quello che si definisce “mosto fiore” cioè un mosto di qualità superiore anche alla I^ frazione. Dopo il filtraggio dalle impurità del mosto, avviene l’inoculo di lieviti selezionati per la fermentazione in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Segue il travaso e abbassamento della temperatura a circa 10°C per evitare la fermentazione malolattica. Una volta aggiunto lo “sciroppo di tiraggio”, viene imbottigliata, tappata con il tappo a corona e coricata in catasta per la presa di spuma.
Affinamento in bottiglia 72 mesi
Prima annata prodotta 2007

Prestigio e aristocrazia

Colore più caldo, dorato, con lievi pagliuzze più chiare, spuma cremosa e bolle di gran finezza.

Aromi aperti, molto generosi, spinge verso i toni gialli, caldi, sia di frutta che di fiori, la zagara, il cedro candito, l’albicocca molto matura e a tratti disidratata; escono note cremose, liquorose, la melassa di canna da zucchero, la mela renetta, la pasta di liquirizia e un ricordo di anice e tarte tatin.

Vino pieno, caldo, di carattere nerboruto, l’effervescenza scalpita ancora nonostante il lungo trascorso sui lieviti, segue poi una ricca componente acido salina, che armonizza un sorso appagante, che nel finale trascina un’impressionante alternanza di sensazioni e di riconoscimenti, come il tabacco biondo, l’incenso e l’erba limoncella.

Calice ampio; vino che va trattato come un grande vino bianco fermo, partendo da una temperatura fresca per salire poi verso i 10°.

Vino che può tranquillamente sostenere i piatti principali di un menu, le carni con media lunga cottura, le fricassee di pollame e volatili.

Tra i primi piatti le paste ripiene con sughi di carni e di ortaggi; per la sua ricchezza potrebbe accompagnare i grandi e nobili pesci cotti al sale, con accompagnamento di salse aromatiche.

3 bicchieri Gambero Rosso
Miglior bollicine dell’anno Gambero Rosso
5 grappoli Duemila Vini

A partire da 40,00

Svuota
residuo zuccherino

<2gr/lt

Vitigni utilizzati

Chardonnay in purezza

Sistema di allevamento

Guyot a 90/100 cm da terra.

Sesto d'impianto

2,5×0,85 m

Densità d'impianto

4.000/4.500 piante/ha

Resa uva per ettaro media

circa 80 q.li per ettaro.

Selezione delle uve

in vigna con raccolta manuale in cassette di massimo 18 kg. Uve provenienti esclusivamente dal nostro vigneto de La Santissima di Gussago.

Vinificazione

in bianco, per gravità e senza una pressatura meccanica. Si ottiene quello che si definisce “mosto fiore” cioè un mosto di qualità superiore anche alla I^ frazione. Dopo il filtraggio dalle impurità del mosto, avviene l’inoculo di lieviti selezionati per la fermentazione in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Segue il travaso e abbassamento della temperatura a circa 10°C per evitare la fermentazione malolattica. Una volta aggiunto lo “sciroppo di tiraggio”, viene imbottigliata, tappata con il tappo a corona e coricata in catasta per la presa di spuma.

Affinamento in bottiglia

72 mesi

Prima annata prodotta

2007

3 bicchieri Gambero Rosso
Miglior bollicine dell'anno Gambero Rosso
5 grappoli Duemila Vini